Storia



L’Accademia Scherma  Marchesa nasce nel 1980 con l’intento di propagandare e divulgare lo sport della scherma, spesso considerato esclusivo e di elite.

Dopo pochi anni, a partire dal 1985, grazie anche alla collaborazione con Maestri di scherma di livello nazionale, si sviluppa parallelamente  un settore  agonistico di atleti che negli anni hanno reso lustro alla società portandola stabilmente tra i primi 30 sodalizi italiani.

Da sempre vivaio anche di ottimi tecnici, dal 1991 la società è coordinata dal Maestro Dario Chiadò, cresciuto storicamente all’interno della società stessa e giunto ad ambiziosi traguardi tecnici e dirigenziali.

    Il Maestro Dario Chiadò

Il Maestro Chiadò, responsabile di sala ed allenatore dei migliori talenti societari del passato e del presente,  è infatti impegnato dal 1996 come tecnico della Nazionale Italiana di spada assoluta e under 20 partecipando come accompagnatore ad oltre 60 prove di Coppa del Mondo,10 Campionati del Mondo di categoria, 8 Campionati Europei e 2 Universiadi, ed è stato recentemente insignito dal CONI con la Palma di Bronzo al merito tecnico.

Docente a livello regionale e nazionale per i nuovi tecnici, valutatore nelle sessioni di esame presso l’Accademia Nazionale di Scherma di Napoli e già Professore di Scherma presso la Scuola Interfacoltà di Scienze Motorie di Torino, il Maestro Chiadò è stato anche Consigliere Regionale della Federazione Italiana Scherma per il Piemonte e Valle d’Aosta,  rappresentante dei tecnici per l’Italia nella Confederazione Europea di Scherma e dal 2000  ad oggi Vicepresidente dell’Accademia Scherma Marchesa.

Sotto la sua conduzione tecnica e grazie alla guida dirigenziale appassionata di personalità quali Giuseppe Gola, Dario Arduino, Salvatore Consiglio e Michele Torella, attuale Presidente, anche la società è stata insignita della Stella di Bronzo al merito sportivo, prestigiosa onorificenza CONI.

Nella sede storica di Corso Vercelli presso la Cascina Marchesa, che ha dato il nome al sodalizio, sono cresciuti talenti quali i fratelli Giuseppe e Salvatore Arduino, la fiorettista Giulia Bianco ora istruttrice, Francioso Lavinia, valente spadista e poi sciabolatrice di livello assoluto, Maurizio Mencarelli e Dennis Perrone, grandi protagonisti anche  della storia più recente della Marchesa con risultati di livello nazionale ed  internazionale e la conquista per ben 2 anni consecutivi del miglior piazzamento nazionale  a squadre nel campionato  di A1 alle spalle delle compagini  militari. Dennis Perrone in particolare, insieme a i compagni Michele Audano e Andrea Pelissetti, spadisti anch’essi che vantano finali individuali in gare di livello assoluto, è tutt’oggi componente della squadra societaria di spada maschile.

  La prima sede alla cascina Marchesa

Anche la giovane squadra femminile di spada composta da Alice Manni, Manuela Lanfranco, Sara De Bonis ed Alice Clerici, ha nel 2012 conquistato il Campionato di A2, vincendo agevolmente quello di B1 nell’anno precedente, e sfiorato nel 2013 il passaggio in A1.

La storia più recente comincia con il trasferimento nel 1999 presso la sede di Corso Taranto 160, fortemente voluta dall’allora Presidente Dario Arduino, dalla Vice Presidente Enzina Actis (tutt’oggi consigliere) e dal Maestro Chiadò.

Il nuovo spazio interamente dedicato alla scherma ha consentito una crescita esponenziale nei numeri (ad oggi 170 soci) e dato energia per la nascita di succursali in Ciriè e recentemente presso l’Istituto Sociale di Torino, politica funzionale all’espansione dell’attività nella scherma anche in aree del territorio altrimenti scoperte.

La crescita numerica non ha inibito  l’allenamento di talenti indiscutibili quali gli sciabolatori Marcello e Giorgio Cerina, che hanno vestito i colori societari sotto la guida del Maestro Alessandro Poggio, del fiorettista Stefano Sapienza, più volte finalista al Gran  Premio Giovanissimi ed ai Campionati Italiani Cadetti,  e dei due atleti emergenti di altissima caratura, gli spadisti Andrea Vallosio ed Alice Clerici,  che nonostante la giovane età vantano già un invidiabile curriculum.

Sotto la guida del Maestro  Chiadò Andrea Vallosio, attualmente in forza presso l’Aeronautica Militare,  è stato vice Campione Italiano Cadetti e Campione Italiano Giovani, ha vinto una prova di Coppa del Mondo Giovani e conquistato 3 podi, ha conquistato una medaglia d’argento individuale ai Mondiali Militari di Rio de Janeiro nel 2011, una medaglia d’oro ed una d’argento ai Campionati del Mondo Giovani a squadre.

   Andrea Vallosio

La diciassettenne Alice Clerici è stata due volte Campionessa Italiana categoria allieve e cadette, ha vinto la Coppa Italia Nazionale 2013 ed è stata medaglia d’oro a squadre ai Campionati Europei Cadetti delle stesso anno,partecipando anche ai Mondiali di categoria.

   Alice Clerici con il maestro Dario Chiadò

Stabilmente nelle compagini nazionali, i due atleti sono traino di un gruppo agonistico ampio ed affiatato, con talenti giovani e meno giovani di sicuro valore che non mancheranno di garantire nel futuro la crescita di nuovi ed agguerriti campioni.

Il tutto Grazie ad uno staff tecnico di assoluto valore  costruito negli anni che conta, oltre il Direttore di Sala già citato Maestro Chiadò, 6 esperti Istruttori Nazionali, Mauro Regano, Alessandro Funghi, Andrea Pelissetti, Alice Manni, Margherita Mattei e Giulia Bianco attiva presso la sede dell’Istituto Sociale, ed un preparatore atletico anch’esso con qualifica tecnica di Istruttore Nazionale Umberto Papurello.

Per l’attività promozionale sono inoltre coinvolti l’Istruttore Regionale Davide Merico e gli Animatori Manuela Lanfranco e Alberto Buzzoni.

Dal 2009 l’Accademia Scherma Marchesa organizza annualmente la Prova Italiana di Coppa del Mondo Assoluta di Fioretto Femminile, denominata per il quadriennio olimpico fino a Rio 2016 “Trofeo Inalpi” grazie all’impegno dell’azienda Morettese, grande evento di altissimo rilievo nazionale che coinvolge le campionesse mondiali della specialità ed in particolare il Dream Team azzurro composto da atlete quali Valentina Vezzali, Arianna Errigo, Elisa Di Francisca, Ilaria Salvatori.




 
        Le locandine delle cinque edizioni della Coppa del Mondo di fioretto femminile                                                    (2009/2013)